Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia
Pubblica amministrazione

Gara europea a procedura aperta, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi del ai sensi del d.lgs n. 50/16, artt. 60 e 95, per l’appalto di un’infrastruttura digitale a supporto delle attività istituzionali della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia

Oggetto: Gara europea a procedura aperta, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi del ai sensi del d.lgs n. 50/16, artt. 60 e 95, per l’appalto di un’infrastruttura digitale a supporto delle attività istituzionali della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 780.000,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 775.000,00
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 5.000,00
CIG: 7923116A27
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Gare - Responsabile Unico del Procedimento
Aggiudicatario : HEWLETT-PACKARD ITALIANA S.R.L.
Data aggiudicazione: 27 agosto 2019 0:00:00
Importo aggiudicazione: € 765.700,00
Data pubblicazione: 17 giugno 2019 16:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 16 luglio 2019 12:00:00
Data scadenza: 26 luglio 2019 18:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE XML
  • Autocertificazione
  • Documento di Identità
  • Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • Eventuali documenti integrativi
  • CAPITOLATO TECNICO
  • PATTO INTEGRITA'
  • Domanda di Ammissione
  • DUVRI
  • BOZZA CONTRATTO
Per richiedere informazioni: ufficiogare@cert.fondazionecsc.it

 

PROCEDURA APERTA PER LA REALIZZAZIONE INFRASTRUTTURA DIGITALE DELLA FONDAZIONE

CIG: 7923116A27

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

Richiesta di sopralluogo per la Gara realizzazione Infrastruttura
Digitale

 

Risposta:

Si comunica che il sopralluogo di cui al paragrafo 11 del disciplinare della  gara in oggetto, potrà essere effettuato nei giorni 9, 10 e 11 luglio dalle ore 10 alle ore 15, previa richiesta inviata entro il 1`luglio p.v..

 

FAQ n. 2

Domanda:

In merito alla procedura in oggetto, si richiede cortesemente di sapere se al sopralluogo possono partecipare DUE incaricati della stessa società.

Risposta:

Al sopralluogo possono partecipare anche DUE incaricati di una società, purché abbiano ambedue la delega, come previsto da Disciplinare.

FAQ n. 3

Domanda:

Buongiorno abbiamo inviato via pec alcune richieste di chiarimenti riporto di seguito: Domande 1. chiediamo conferma che il flusso 4K come da specifiche nel capitolato è inteso con i seguenti parametri: risoluzione: 4096x2160 formato: .dpx 10bit DCI FPS: 24. per un totale di 1300 Mbytes sec. 2. chiediamo conferma quale bit rate sia utilizzato per il flusso H265 per la bassa qualità. 3. vi preghiamo confermare che il numero dei flussi 4k richiesti nel capitolato è n.6. cosi suddiviso: n.4 per stazione di editing n.2 per stazioni di transcoding 4. chiediamo conferma del numero totale di clients che si collegheranno allo storage. 5. chiediamo conferma del numero totale di clients che si collegano allo storage con alte prestazioni. Sappiamo che ci sono 6 clients contemporanei ad alte prestazioni, la domanda è quanti clients anche non contemporanei sono collegati allo storage? 6. chiediamo conferma del numero dei clients che utilizzano il trasporto IP-fibra o Ip-Coax in funzione delle connessioni specificate: a 40Gb, 25Gb,10Gb, 1Gb. 7. chiediamo conferma che nel presente appalto non è richiesto un Switch IP, assumiamo che sia presente nell'impianto, chiediamo gentilmente che ci sia fornito: marca, modello, configurazione 8. chiediamo conferma che nel presente appalto non è richiesto un Switch IP, assumiamo che sia presente nell'impianto, chiediamo gentilmente che ci sia fornito: marca, modello, configurazione 9. chiediamo conferma che la specifica richiesta nel capitolato riguardo SAN – client PSF della ditta DDN, sia intesa come “tipo” PFS, ovvero che sia possibile offrire un prodotto alternativo specifico e migliorativo per il mercato Media & Entertaiment 10. chiediamo conferma su quali formati files deve essere effettuati il controllo qualità nel MAM. 11. chiediamo conferma che il MAM, senza nessuna transcodifica, debba supportare nativamente in lettura i formati specificati nel documento (da pagina 3 a pagina 4). 12. chiediamo gentilmente la descrizione di uno o più workflow complessi da voi citati. 13. chiediamo quali contents e metadati attualmente archiviati in eTeca saranno archiviati sul nuovo MAM. 14. chiediamo quali funzionalità sono esposte dal sistema eTeca che devono essere integrate nel nuovo MAM; chiediamo a riguardo la documentazione dell’API del MAM eTeca.

Risposta:

Domande/Risposte

1. chiediamo conferma che il flusso 4K come da specifiche nel capitolato è inteso con i seguenti parametri:

risoluzione: 4096x2160

formato: .dpx 10bit DCI

FPS: 24.

per un totale di 1300 Mbytes sec.

R. Si confermano i valori indicati fermo restando che il sistema debba essere scalabile per eventuali upgrade prestazionali richiesti dalla Fondazione.

2.  chiediamo conferma quale bit rate sia utilizzato per il flusso H265 per la bassa qualità.

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

3. vi preghiamo confermare che il numero dei flussi 4k richiesti nel capitolato è n.6. cosi suddiviso:

n.4 per stazione di editing

n.2 per stazioni di transcoding

R. Si conferma quanto già scritto nel capitolato.

4. chiediamo conferma del numero totale di clients che si collegheranno allo storage.

R. Si conferma quanto già scritto nel capitolato.

5. chiediamo conferma del numero totale di clients che si collegano allo storage con alte prestazioni. Sappiamo che ci sono 6 clients contemporanei ad alte prestazioni, la domanda è quanti clients anche non contemporanei sono collegati allo storage?

R. Al momento non è definibile il numero dei client non concorrenti.

6. chiediamo conferma del numero dei clients che utilizzano il trasporto IP-fibra o Ip-Coax in funzione delle connessioni specificate: a 40Gb, 25Gb,10Gb, 1Gb.

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

7. chiediamo conferma che nel presente appalto non è richiesto un Switch IP, assumiamo che sia presente nell'impianto, chiediamo gentilmente che ci sia fornito: marca, modello, configurazione

R. Si conferma che gli switch di rete non sono compresi nell’appalto.

8. (domanda e risposta ripetute) punto 7 

9. chiediamo conferma che la specifica richiesta nel capitolato riguardo SAN – client PSF della ditta DDN, sia intesa come “tipo” PFS, ovvero che sia possibile offrire un prodotto alternativo specifico e migliorativo per il mercato Media & Entertaiment

R. Si conferma che è da intendersi come “tipo” e sarà oggetto di valutazione.

10. chiediamo conferma su quali formati files deve essere effettuati il controllo qualità nel MAM.

R. Il controllo qualità deve supportare i codec indicati nel capitolato tecnico, eventuali migliorie saranno oggetto di valutazione..

11. chiediamo conferma che il MAM, senza nessuna transcodifica, debba supportare nativamente in lettura i formati specificati nel documento (da pagina 3 a pagina 4).

R. Il MAM e le sue funzionalità e interazioni sono oggetto di valutazione.

12. chiediamo gentilmente la descrizione di uno o piùworkflow complessi da voi citati.

R. I processi indicati nel capitolato sono di esempio, da considerarsi di base per la progettazione e sono oggetto di valutazione.

13. chiediamo quali contents e metadati attualmente archiviati in eTeca saranno archiviati sul nuovo MAM.

R. È fondamentale supportare la metadatazione films e tutte le estensioni proprie del mondo cinematografico, in particolare l’anagrafica dell’oggetto digitale con l’identificativo univoco.

14. chiediamo quali funzionalità sono esposte dal sistema eTeca che devono essere integrate nel nuovo MAM; chiediamo a riguardo la documentazione dell’API del MAM eTeca.

R. Le funzionalità richieste sono: anagrafica asset, scheda di lavorazione, archivio etheca, ricerca incrociata etheca/MAM, gestione scheda tecnica asset. Si conferma la disponibilità delle API che saranno rese disponibili all’aggiudicatario  in fase di esecuzione dell’appalto.

 

FAQ n. 4

Domanda:

In merito alla compilazione del DGUE on line, al sito da voi indicato ( https://webgate.acceptance.ec.europa.eu/tools/espd/filter?lang=it) si fa presente che lo stesso non ci permette di accedere dando il messaggio "Access Denied (policy_denied) - Your system policy has denied access to the requested URL" evidentemente per nostre restrizioni aziendali. Vi chiediamo cortesemente di inviarci - se possibile - un modello da voi precompilato che compileremo per la parte di ns competenza e faremo firmare digitalmente.

Risposta:

A seguito di variazioni del portale stesso, il sito corretto per la complilazione del DGUE è il seguente:

https://webgate.acceptance.ec.europa.eu/espd/filter?lang=it

FAQ n. 5

Domanda:

Domanda di chairimento: Disciplinare di gara – Capitolo 22 Penali - Si chiede conferma che il tempo massimo di fornitura fissato a quarantacinque giorni si riferisce alla sola consegna delle componenti hardware e software, e non al completamento delle attività progettuali di system integration.

Risposta:

Risposta: Sì, i tempi di consegna sono riferiti alla consegna delle componenti hardware e dei software. Successivamente, verranno definiti i tempi per l'integrazione del sistema con la banca dati della Cineteca e la configurazione dell'intera soluzione .

FAQ n. 6

Domanda:

QUESITO: Si fa presente che il CIG non e' stato reso disponibile per il pagamento del previsto contributo ANAC: il messaggio del portale Anac e' infatti il seguente: "Il codice inserito è valido ma non è attualmente disponibile per il pagamento. opportuno contattare la stazione appaltante" Vi preghiamo cortsemente di renderlo disponibile quanto prima, anche per l'emissione del PassOE 

Risposta:

RISPOSTA:Si comunica che si è provveduto a rendere disponibile il codice  per il pagamento del contributo ANAC.

FAQ n. 7

Domanda:

QUESITO: Si chiede cortesemente di confermare l'assenza dell' "Allegato A/2: Modulo dell’offerta" (non presente tra gli allegati di gara) e di specificare la modalita' di presentazione dell'offerta economica

Risposta:

RISPOSTA: Si conferma l'assenza dell' "Allegato A/2: Modulo dell’offerta" (riservato alla Commissione per l'inserimento dei punteggi tecnici). Riguardo l'offerta economica invece, durante la procedura d'inserimento, sarà richiesto dal sistema stesso di indicare l'importo.

FAQ n. 8

Domanda:

QUESITO: In riferimento alla fornitura degli apparti oggetti della gara chiediamo conferma che i rack necessari verranno forniti dall’Ente completi di collegamento alla rete elettrica e muniti di patch panel per il cablaggio strutturato a 1Gb Rame, 10Gb Fibra, 40Gb Figra.

Risposta:

RISPOSTA: La fornitura dei rack non è compresa nell'appalto, sarà cura della Fondazione predisporre quanto necessario per l'installazione dei prodotti.

FAQ n. 9

Domanda:

1. Capitolato Tecnico– pag.3 : Si chiede conferma che la componente di post produzione non deve essere integrata nella soluzione e sarà gestita autonomamente da parte del Centro Sperimentale Cinematografia? 2. Capitolato Tecnico – pag.5: Si cita DaVinci Resolve 15 Collaboration, tutta la fase di post produzione si realizza mediante quello? 3. Capitolato Tecnico – pag.3 : I formati video indicati sono tutti i formati che devono essere supportati in fase di post produzione? Quali sono i formati video utilizzati in fase di archiviazione? 4. Capitolato Tecnico – pag.1 : L’integrazione con eTeca/eXtraway è prevista solo per la fase di migrazione iniziale? eTeca/eXtraway verrà dismesso alla completa realizzazione della nuova soluzione? 5. Capitolato Tecnico : L’arricchimento dei metadati viene gestito in maniera automatizzata o tramite editing manuale su MAM? In caso di arricchimento automatizzato quali sono le fonti con cui occorre integrarsi? 6. Capitolato Tecnico – pag.3 : Deve essere integrata su MAM la preview dei video a bassa qualità? 7. Capitolato Tecnico – pag.3 : Nel workflow orchestrato dal MAM sono previste lavorazioni video (encoding/transcoding/encryption)? In caso servirebbero maggiori dettagli ed una stima dei volumi previsti 8. Capitolato Tecnico – pag.6 : Quante sono le licenze di DaVinci Resolve 15 Collaboration da fornire? 9. Capitolato Tecnico – pag.6 : E’ possibile fornire un sw con caratteristiche simili o superiori al DaVinci Resolve 15? 10. Capitolato Tecnico – pag.3 : Si richiede conferma che non è previsto hardware da fornire per le 4 postazioni di editing, e le 4 postazioni di visualizzazione della bassa qualità? 11. Capitolato Tecnico – pag.3 : Si richiede conferma che l’area di riversamento non deve essere parte della soluzione? E che non è richiesto hardware da fornire per tale area? 12. Capitolato Tecnico: Quali moduli della soluzione debbono essere accessibili da Internet? 13. Capitolato Tecnico - pag. 5 nelle note si cita Windows 2016 server Hyperv: Si richiede di confermare che l'ambiente girerà su hypervisor Microsoft, visto che si richiedevano certificazioni in ambito Vmware da parte del personale del fornitore 14. Capitolato Tecnico - pag. 5 Server con tecnologia standard di settore basata su processore Intel Xeon scalabile, con un massimo di 28 core, SAS 12G e 3,0 TB di memoria DDR4 da 2666 MT/s: Si chiede di confermare che tali voci sono da considerarsi in configurazione massima. 15. Capitolato Tecnico - pag. 6 NAS Tipo: GRIDScaler V5 7990 EDR: Si richiede di confermare che la descrizione "tipo:" sia riferita ad un modello generico per quella stessa tipologia di storage ovvero solo di storage DDN (DataDirect Networks) 16. Capitolato Tecnico - pag. 6 NAS Tipo: GRIDScaler V5 7990 EDR: Nel bando non si citano interfacce EDR infiniband tranne che sul modello storage. Si chiede di confermare che non vi sia bisogno di avere connettività InfiniBand, ma solo FibreChannel ed ethernet 17. Capitolato Tecnico - pag. 6 HSM Tipo: Data Flow DDN: Per Data Flow DDN si intende un software di gestione, tiering e movimentazione del dato tra storage diversi? 18. Capitolato Tecnico - pag. 6 Adapter MSL 6480: Per Adapter MSL 6480 si intende l'adattatore FC o SAS? 19. Capitolato Tecnico- pag. 6 Server con tecnologia standard di settore basata su processore Intel Xeon scalabile....: SI chiede di confermare se su questi tipi di server con CentOS, o quelli precedentemente descritti con Windows SRV, non vi sia necessità di Schede HBA FC16 20. Capitolato Tecnico - pag. 6 Tipo HPE MSL 6480 con scalabilità verticale da 80 a 560 slot per cartucce, per archiviare fino a 8,4 PB1 in un singolo rack da 19 pollici; possibilità di aggiungere da 1 a 42 unità SAS o FC a mezza altezza LTO - 8, LTO -7, LTO - 6 o LTO - 5 per velocità massime di 60,4 TB/ora.: Si richiede se fosse possibile offrire le stesse funzionalità su una tecnologia diversa ma migliorativa. 21. Capitolato Tecnico - pag. 6 SAN con accesso tramite NFS o CIFS tradizionali, nonché l'opzione per l'accesso client ad alte prestazioni attraverso il client PFS - SN3000B 16 porte FC 16Gb: Si chiede di confermare quali protocolli è necessario far passare sulla SAN richiesta. Quali canali di interconnessione bisogna utilizzare per il PFS (se usato)? 22. Capitolato Tecnico - pag. 6 SN3000B 16 porte FC 16Gb: Si richiede di confermare che si necessiti di uno switch FIbreChannel esclusivamente di HPE modello SN3000B ovvero che sia riferito ad un modello generico per quella stessa tipologia di funzioni e performance 23. Capitolato Tecnico - pag. 6 SN3000B 16 porte FC 16Gb: Quali apparati andranno collegati a questo switch? E con che velocità di banda 24. Capitolato Tecnico - pag. 6 2x12core CPU, 96GB RAM, 2x300SSD, 2x40Gb ethernet: si chiede conferma se siano necessari transceiver 40Gb to MPO o connettorizzazioni diverse. 25. Capitolato Tecnico - pag. 6 Tipo HPE MSL 6480 con scalabilità verticale da 80 a 560 slot per cartucce, per archiviare fino a 8,4 PB1 in un singolo rack da 19 pollici; possibilità di aggiungere da 1 a 42 unità SAS o FC a mezza altezza LTO - 8, LTO -7, LTO - 6 o LTO - 5 per velocità massime di 60,4 TB/ora.: La TL serve per la Long Term Retention? 26. Capitolato Tecnico -pag. 6 Tipo: GRIDScaler V5 7990 EDR 1 8TB x 62: Specificare lo spazio netto necessario vista la richiesta di spazio RAW (62x8TB) 27. Subappalto – Disciplinare Par.5: Si chiede conferma che in base al dl n. 32/2019 “Sblocca cantieri”, convertito in legge n. 55/2019, non deve essere indicata la terna dei subappaltatori ed i subappaltatori non devono presentare un proprio DGUE. 28. Subappalto – Disciplinare Par.5: Si chiede conferma che il limite del subappalto è il 50% dell’importo complessivo del contratto 29. Requisiti Generali – Disciplinare Par.6- a) Esecuzione negli ultimi tre anni dei seguenti servizi/forniture analoghe: Si chiede conferma che, in caso di RTI “l’esecuzione negli ultimi tre anni di forniture/servizi analoghi di importo complessivo minimo di € 1.500.000,00” deve essere posseduto dal RTI nel suo complesso. 30. Prescrizioni particolari inerenti all’istituto dell’AVVALIMENTO – Disciplinare Par.7: Si chiede conferma che possono essere oggetto di avvalimento i seguenti requisiti: B) Capacità economico-finanziaria; C) Capacità tecnico-organizzativa; a) Esecuzione negli ultimi tre annidi servizi/forniture analoghe 31. Subappalto – Disciplinare Par.5 / Domanda di ammissione – Par.8 –Punto 5): Si chiede conferma che il concorrente dovrà dichiarare le parti del servizio che intende subappaltare , con il limite del 50%, senza indicare la terna dei subappaltatori, come previsto dal dl n. 32/2019 “Sblocca cantieri”, convertito in legge n. 55/2019 32. Contenuto Busta B – Offerta Tecnica: Si chiede conferma che l’Operatore economico , ai sensi dell’art.45, comma 4 del Codice indicherà i nomi e le figure professionali delle persone fisiche incaricate di fornire la prestazione relativa allo specifico contratto, dopo la firma del contratto e non in sede di Offerta Tecnica 33. Modalità verifica requisiti di partecipazione Par.15 – Requisiti speciali Par.14.2 : Si chiede conferma che se nel Bilancio non risulta essere presente il dettaglio del Fatturato specifico richiesto, tale fatturato puo’ essere comprovato da Certificati di buona esecuzione rilasciato da Clienti, in cui viene dettagliato l’oggetto del servizio/fornitura e l’importo economico. 34. Si chiede di confermare che non è subappalto l’eventuale subcontratto affidato dall’aggiudicatario a soggetti terzi nel quale sia presente solo una delle due condizioni di valore e di incidenza della manodopera che invece devono sussistere congiuntamente affinché si configuri il subappalto (Art. 105– comma 2, secondo capoverso, del D.Lgs n. 50/2016 e smi). 35. Considerato che l’oggetto della gara consiste nella fornitura di infrastruttura hardware e software digitale e che la fornitura si intende comprensiva dell’attività di posa in opera degli stessi, inclusi i servizi descritti nel Capitolato Tecnico, si chiede di confermare che le predette attività, incluse a titolo accessorio nella fornitura dei prodotti, non costituiscono subappalto, così come espressamente previsto all’art.3, comma tt) del Decreto Legislativo n. 50/2016 36. Disciplinare – Par.6 – Requisiti Generali - Capacità Tecnico Organizzativa: Si chiede conferma che la certificazione VCP (Vmware Certified Professional), certificazione per Administrators and Engineers, che consente di installare, configurare, gestire e ottimizzare le soluzioni Vmware è sufficiente a soddisfare il requisito di possesso di Certificazione VMWare Administration

Risposta:

1. Capitolato Tecnico– pag.3 : Si chiede conferma che la componente di post produzione non deve essere integrata nella soluzione e sarà gestita autonomamente da parte del Centro Sperimentale Cinematografia?

R. Si conferma che l’appalto non prevede la fornitura di client.

 

2. Capitolato Tecnico – pag.5: Si cita DaVinci Resolve 15 Collaboration, tutta la fase di post produzione si realizza mediante quello?

R. DaVinci Resolve 15 Collaboration è un software per la post produzione e deve essereinserito nell’offerta.

 

3. Capitolato Tecnico – pag.3 : I formati video indicati sono tutti i formati che devono essere supportati in fase di post produzione? Quali sono i formati video utilizzati in fase di archiviazione?

R. Nel capitolato è indicato i formati video che la soluzione dovrà essere in grado di supportare. Al momento non sono stati definiti i formati video utilizzati per l’archiviazione.

 

4. Capitolato Tecnico – pag.1 : L’integrazione con eTeca/eXtraway è prevista solo per la fase di migrazione iniziale? eTeca/eXtraway verrà dismesso alla completa realizzazione della nuova soluzione?

R. Il Media Asset Management (MAM) oggetto dell’appalto dovrà consentire la descrizione, rintracciabilità ed accessibilità in modo sicuro tramite metadati e integrare la banca dati esistente o un’evoluzione della stessa.

 

5. Capitolato Tecnico : L’arricchimento dei metadati viene gestito in maniera automatizzata o tramite editing manuale su MAM? In caso di arricchimento automatizzato quali sono le fonti con cui occorre integrarsi?

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

6. Capitolato Tecnico – pag.3 : Deve essere integrata su MAM la preview dei video a bassa qualità?

R. Il sistema è stato progettato per supportare le lavorazioni in parallelo di 4 postazioni di editing, 2 processi di transcoding e 4 postazioni di visualizzazione della bassa qualità.

I flussi considerati sono tutti in 4K DPX per l’alta risoluzione ed h265 per la bassa risoluzione.

 

7. Capitolato Tecnico – pag.3 : Nel workflow orchestrato dal MAM sono previste lavorazioni video (encoding/transcoding/encryption)? In caso servirebbero maggiori dettagli ed una stima dei volumi previsti

R. Il MAM e le sue funzionalità e interazioni sono oggetto di valutazione.

 

8. Capitolato Tecnico – pag.6 : Quante sono le licenze di DaVinci Resolve 15 Collaboration da fornire?

R. Il sistema è stato progettato per supportare le lavorazioni in parallelo di 4 postazioni di editing, 2 processi di transcoding e 4 postazioni di visualizzazione della bassa qualità.

 

9. Capitolato Tecnico – pag.6 : E’ possibile fornire un sw con caratteristiche simili o superiori al DaVinci Resolve 15?

R. Il software DaVinci è ampiamente utilizzato nella Fondazione, pertanto la fornitura di detto software non consente variazioni.

 

10. Capitolato Tecnico – pag.3 : Si richiede conferma che non è previsto hardware da fornire per le 4 postazioni di editing, e le 4 postazioni di visualizzazione della bassa qualità?

R. Si conferma che il presente appalto non include la fornitura delle 4 postazioni di editing, e delle 4 postazioni di visualizzazione della bassa qualità.

 

11. Capitolato Tecnico – pag.3 : Si richiede conferma che l’area di riversamento non deve essere parte della soluzione? E che non è richiesto hardware da fornire per tale area?

R. Si conferma che il presente appalto non include la fornitura dellew postazioni per l’area riversamento.

 

12. Capitolato Tecnico: Quali moduli della soluzione debbono essere accessibili da Internet?

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

13. Capitolato Tecnico - pag. 5 nelle note si cita Windows 2016 server Hyperv: Si richiede di confermare che l'ambiente girerà su hypervisor Microsoft, visto che si richiedevano certificazioni in ambito Vmware da parte del personale del fornitore

R. Si conferma che l’ambiente dovrà girare su Microsoft HyperV.

 

14. Capitolato Tecnico - pag. 5 Server con tecnologia standard di settore basata su processore Intel Xeon scalabile, con un massimo di 28 core, SAS 12G e 3,0 TB di memoria DDR4 da 2666 MT/s: Si chiede di confermare che tali voci sono da considerarsi in configurazione massima.

R. Si conferma che detta configurazione riguarda la possibile scalabilità del server.

 

15. Capitolato Tecnico - pag. 6 NAS Tipo: GRIDScaler V5 7990 EDR: Si richiede di confermare che la descrizione "tipo:" sia riferita ad un modello generico per quella stessa tipologia di storage ovvero solo di storage DDN (DataDirect Networks)

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

16. Capitolato Tecnico - pag. 6 NAS Tipo: GRIDScaler V5 7990 EDR: Nel bando non si citano interfacce EDR infiniband tranne che sul modello storage. Si chiede di confermare che non vi sia bisogno di avere connettività InfiniBand, ma solo FibreChannel ed ethernet

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

17. Capitolato Tecnico - pag. 6 HSM Tipo: Data Flow DDN: Per Data Flow DDN si intende un software di gestione, tiering e movimentazione del dato tra storage diversi?

R. Si precisa che DDN è uno storage e Data flow è un software di tiering.

 

18. Capitolato Tecnico - pag. 6 Adapter MSL 6480: Per Adapter MSL 6480 si intende l'adattatore FC o SAS?

R. Si intende l’adattatore FC.

 

19. Capitolato Tecnico- pag. 6 Server con tecnologia standard di settore basata su processore Intel Xeon scalabile....: SI chiede di confermare se su questi tipi di server con CentOS, o quelli precedentemente descritti con Windows SRV, non vi sia necessità di Schede HBA FC16

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

20. Capitolato Tecnico - pag. 6 Tipo HPE MSL 6480 con scalabilità verticale da 80 a 560 slot per cartucce, per archiviare fino a 8,4 PB1 in un singolo rack da 19 pollici; possibilità di aggiungere da 1 a 42 unità SAS o FC a mezza altezza LTO - 8, LTO -7, LTO - 6 o LTO - 5 per velocità massime di 60,4 TB/ora.: Si richiede se fosse possibile offrire le stesse funzionalità su una tecnologia diversa ma migliorativa.

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

21. Capitolato Tecnico - pag. 6 SAN con accesso tramite NFS o CIFS tradizionali, nonché l'opzione per l'accesso client ad alte prestazioni attraverso il client PFS - SN3000B 16 porte FC 16Gb: Si chiede di confermare quali protocolli è necessario far passare sulla SAN richiesta. Quali canali di interconnessione bisogna utilizzare per il PFS (se usato)?

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

22. Capitolato Tecnico - pag. 6 SN3000B 16 porte FC 16Gb: Si richiede di confermare che si necessiti di uno switch FIbreChannel esclusivamente di HPE modello SN3000B ovvero che sia riferito ad un modello generico per quella stessa tipologia di funzioni e performance

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

23. Capitolato Tecnico - pag. 6 SN3000B 16 porte FC 16Gb: Quali apparati andranno collegati a questo switch? E con che velocità di banda

R. Allo switch si dovranno collegare la libreria, i server e il tiering dello storage. La velocità è oggetto di progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

24. Capitolato Tecnico - pag. 6 2x12core CPU, 96GB RAM, 2x300SSD, 2x40Gb ethernet: si chiede conferma se siano necessari transceiver 40Gb to MPO o connettorizzazioni diverse.

R. Il dato è oggetto del progetto tecnico e di relativa valutazione.

 

25. Capitolato Tecnico - pag. 6 Tipo HPE MSL 6480 con scalabilità verticale da 80 a 560 slot per cartucce, per archiviare fino a 8,4 PB1 in un singolo rack da 19 pollici; possibilità di aggiungere da 1 a 42 unità SAS o FC a mezza altezza LTO - 8, LTO -7, LTO - 6 o LTO - 5 per velocità massime di 60,4 TB/ora.: La TL serve per la Long Term Retention?

R. La Tape Library verrà impiegata prevalentemente per la long term retention

 

26. Capitolato Tecnico -pag. 6 Tipo: GRIDScaler V5 7990 EDR 1 8TB x 62: Specificare lo spazio netto necessario vista la richiesta di spazio RAW (62x8TB)

R. Il dato è riferito allo spazio raw.

 

27. Subappalto – Disciplinare Par.5: Si chiede conferma che in base al dl n. 32/2019 “Sblocca cantieri”, convertito in legge n. 55/2019, non deve essere indicata la terna dei subappaltatori ed i subappaltatori non devono presentare un proprio DGUE.

R. Si conferma che non deve essere indicata la terna di subappaltatori.

 

28. Subappalto – Disciplinare Par.5: Si chiede conferma che il limite del subappalto è il 50% dell’importo complessivo del contratto

R. Si conferma quanto previsto al paragrafo 5 del disciplinare di gara.

 

29. Requisiti Generali – Disciplinare Par.6- a) Esecuzione negli ultimi tre anni dei seguenti servizi/forniture analoghe: Si chiede conferma che, in caso di RTI “l’esecuzione negli ultimi tre anni di forniture/servizi analoghi di importo complessivo minimo di € 1.500.000,00” deve essere posseduto dal RTI nel suo complesso.

R. Si conferma quanto affermato nella domanda.

 

30. Prescrizioni particolari inerenti all’istituto dell’AVVALIMENTO – Disciplinare Par.7: Si chiede conferma che possono essere oggetto di avvalimento i seguenti requisiti: B) Capacità economico-finanziaria; C) Capacità tecnico-organizzativa; a) Esecuzione negli ultimi tre annidi servizi/forniture analoghe

R. Si conferma.

 

31. Subappalto – Disciplinare Par.5 / Domanda di ammissione – Par.8 –Punto 5): Si chiede conferma che il concorrente dovrà dichiarare le parti del servizio che intende subappaltare , con il limite del 50%, senza indicare la terna dei subappaltatori, come previsto dal dl n. 32/2019 “Sblocca cantieri”, convertito in legge n. 55/2019

R. Si conferma.

 

32. Contenuto Busta B – Offerta Tecnica: Si chiede conferma che l’Operatore economico , ai sensi dell’art.45, comma 4 del Codice indicherà i nomi e le figure professionali delle persone fisiche incaricate di fornire la prestazione relativa allo specifico contratto, dopo la firma del contratto e non in sede di Offerta Tecnica

R. Ai sensi dell’art. 45, comma 4, del Codice l’operatore economico è tenuto ad indicare nell’offerta tecnica i nomi e le figure professionali delle persone fisiche incaricate di fornire la prestazione relativa all’appalto.

 

33. Modalità verifica requisiti di partecipazione Par.15 – Requisiti speciali Par.14.2 : Si chiede conferma che se nel Bilancio non risulta essere presente il dettaglio del Fatturato specifico richiesto, tale fatturato puo’ essere comprovato da Certificati di buona esecuzione rilasciato da Clienti, in cui viene dettagliato l’oggetto del servizio/fornitura e l’importo economico.

R. Si conferma.

 

34. Si chiede di confermare che non è subappalto l’eventuale subcontratto affidato dall’aggiudicatario a soggetti terzi nel quale sia presente solo una delle due condizioni di valore e di incidenza della manodopera che invece devono sussistere congiuntamente affinché si configuri il subappalto (Art. 105– comma 2, secondo capoverso, del D.Lgs n. 50/2016 e smi).

R. R. Si conferma.

 

 

35. Considerato che l’oggetto della gara consiste nella fornitura di infrastruttura hardware e software digitale e che la fornitura si intende comprensiva dell’attività di posa in opera degli stessi, inclusi i servizi descritti nel Capitolato Tecnico, si chiede di confermare che le predette attività, incluse a titolo accessorio nella fornitura dei prodotti, non costituiscono subappalto, così come espressamente previsto all’art.3, comma tt) del Decreto Legislativo n. 50/2016

R. Si conferma.

 

36. Disciplinare – Par.6 – Requisiti Generali - Capacità Tecnico Organizzativa: Si chiede conferma che la certificazione VCP (Vmware Certified Professional), certificazione per Administrators and Engineers, che consente di installare, configurare, gestire e ottimizzare le soluzioni Vmware è sufficiente a soddisfare il requisito di possesso di Certificazione VMWare Administration .

R. La certificazione VCP (Vmware Certified Professional) è equivalente alla certificazione VMWare Administration.

FAQ n. 10

Domanda:

Bozza di contratto –Si chiede conferma che questa potrà essere congiuntamente rivista e modificata a seguito dell’aggiudicazione della gara

Risposta:

Si conferma che la bozza di contratto potrà essere congiuntamente rivista e modificata a seguito dell’aggiudicazione della gara.

FAQ n. 11

Domanda:

1. Allegato Bozza Contratto - Art. 15 – Fatturazione e pagamenti: Si chiede conferma che, a collaudo della fornitura, l’Appaltatore emetterà una unica fattura comprensiva dei corrispettivi dell’Hardware, del Software e dei Servizi per tre anni. 2. Disciplinare – Par. a1 - OGGETTO DELL’APPALTO – Si chiede conferma che l’infrastruttura digitale a supporto delle attività istituzionali, oggetto dell’appalto, deve essere fornita a noleggio e quindi l’infrastruttura resterà di proprietà dell’Appaltatore.

Risposta:

1. Allegato Bozza Contratto - Art. 15 – Fatturazione e pagamenti: Si chiede conferma che, a collaudo della fornitura, l’Appaltatore emetterà una unica fattura comprensiva dei corrispettivi dell’Hardware, del Software e dei Servizi per tre anni.

R. Le modalità di pagamento verranno definite con l’aggiudicatario in sede di stipula contrattuale con particolare riferimento ai servizi triennali.

 

2. Disciplinare – Par. a1 - OGGETTO DELL’APPALTO – Si chiede conferma che l’infrastruttura digitale a supporto delle attività istituzionali, oggetto dell’appalto, deve essere fornita a noleggio e quindi l’infrastruttura resterà di proprietà dell’Appaltatore.

R. Con Determina a contrarre n. 13C/2019 del 16 aprile 2019 questa Fondazione ha deliberato di affidare la fornitura di un’infrastruttura digitale a supporto delle attività istituzionali.